Chignon

Oggi, torno a parlare di capelli.

Un altro must oltre la treccia e il bob è lo CHIGNON.

audrey.jpg

Lo Chignon è la forma elementare dell’acconciatura femminile raccolta. Parte dalla semplice coda di cavallo e può evolvere sino a raggiungere intrecci elaborati.

E’ utilizzato e riproposto in passerella ancora oggi.

d e g chignon.jpg

La parola francese CHIGNON deriva dal latino e indica appunto la base della testa (la nuca) rivelando così la tradizionale posizione dello chignon.

Le origini di quest’acconciatura risalgono ai greci; le donne impreziosivano i loro chignon con fermagli d’oro e d’avorio; anche nella civiltà cinese era molto utilizzato.

In tempi recenti la sua diffusione iniziò dall’epoca vittoriana, scemò negli anni 20 con l’arrivo delle Flapper e del BOB, fino al suo riutilizzo negli anni 40 durante la seconda guerra mondiale.

chignon vittoriani

Curioso esempio fu la figura di OLIVIA nel cartone “Braccio di Ferro” (1929) personaggio simbolo della semplicità, tradizione, che indossava abiti semplici e uno chignon basso,essa rispecchiava la moralità paragonata alle esuberanti flapper girl.

olivia

Tale acconciatura lascia ben visibile la zona delle spalle, motivo per cui viene ancora oggi utilizzata dalle ballerine di danza classica.

danza classica.jpg

Per realizzare uno chignon classico si inizia creando una coda pulita all’altezza desiderata spazzolando bene i capelli utilizzando magari del prodotto fissante; in seguito si arrotolano i capelli con le forcine attorno all’elastico. Oggi realizzare uno chignon pulito e voluminoso è possibile grazie all’uso di crespi e posticci.

come fare chignon.jpg

Chiaramente ci sono varie interpretazioni di questa acconciatura:

CHIGNON TIRATO 

chignon tirato

Questo tipo di chignon rappresenta l’eleganza delle ballerine classiche ma anche l’austerità del personaggio Eva Kant di Diabolik.

eva kant.jpeg

Va bene per chi ha un viso regolare e sfilato.  Non è adatto a chi ha un naso pronunciato  e a chi ha le orecchie a sventola. Potete utilizzarlo sia con abiti da sera sia per vestiti casual, attenzione a quale decoro utilizzate e ricordate di mettere orecchini perché anche le orecchie sono in evidenza, attorno agli occhi.

Bella la versione alta, creando lo chignon sulla sommità della testa; rigoroso e severo. Ideale con un trucco energico sugli occhi che intensifica lo sguardo.

chignon-altissimo-e-strutturato

CHIGNON SPETTINATO

chignon-spettinato-decentrato.jpg

E’ invece molto sbarazzino, come se fosse improvvisato, si realizza raccogliendo sempre i capelli, arrotolandoli e fissandoli al centro della testa lasciando che qualche ciocca esca in modo casuale. Se è “veramente” sbarazzino, è meglio che lo portino le ragazze giovani, anche questa versione non è consigliata per chi ha un naso prosperoso.

CHIGNON A BANANA

chignon a banana

Tipico degli anni ‘50 e ‘60, lo chignon a banana è da sempre un’acconciatura molto elegante e sofisticata. Indicato soprattutto con la frangetta o con un ciuffo laterale che cade morbido sulla fronte, così da nascondere e ammorbidire anche i lineamenti importanti. Si può impreziosire con un fermaglio di strass.

E per concludere la mia versione basica di chignon

mio chignon.jpg

Advertisements