sole, mare e COSTUMI

Dato l’imminente arrivo dell’estate,avevo voglia di parlare di costumi da bagno.

coperina costume.jpg

Con il termine costume da bagno si intende un capo di abbigliamento, solitamente indossato per nuotare, fare sport acquatici o prendere il sole.

I principali tessuti impiegati per la confezione dei costumi da bagno sono il lycra, il lastex ed altri tessuti elasticizzati che aderiscono bene alle forme del corpo.

36.jpg

Nelle tradizioni culturali delle varie civiltà, laddove il bagno non era consentito in completa nudità, il costume da bagno di solito era l’equivalente di un vestito indossato normalmente nella vita di tutti i giorni. Per esempio gli uomini giapponesi indossavano per fare il bagno il tradizionale fundoshi.

fundoshi.jpg

Addirittura, nel diciottesimo secolo le donne indossavano delle particolari “gonne da bagno”, che non diventavano trasparenti, ed erano appesantite sui bordi affinché non si alzassero in acqua.

storia-del-costume-da-bagno11-e1525601832276.jpg

La vera trasformazione inizia dai primi anni del Novecento: il costume diventa una tunica abbinata a un paio di pantaloni attillati e gradualmente si iniziano a scoprire braccia e polpacci. Con il passare degli anni le donne iniziano a sperimentare modelli di pantaloncini più corti e scollature più ampie sulla schiena. Alcune iniziano perfino a gradire il colorito ambrato assunto dalla pelle dopo l’esposizione al sole, complice anche l’appoggio dato alla nuova moda da stiliste del calibro della celebre Coco Chanel.

1910.jpg

Più tardi, data la voglia di emancipazione della donna successiva agli scontri mondiali si ebbe l’esigenza di scoprirsi sempre più; così i costumi da bagno si divisero in due pezzi, fenomeno che portò il sarto francese Jacques Heim e l’ingegnere svizzero Louis Réard ad inventare il bikini, un due pezzi succinto che consisteva in un sottile top strutturato ed una mutanda bassa estremamente sgambata da creare così scalpore quanto i test nucleari sull’atollo di Bikini, proprio per questo l’associazione del nome all’atollo delle Isole Marshall.

bikini-e1525601558750.jpg

Dagli anni Cinquanta la dimensione dei bikini si ridusse progressivamente, fino agli anni Sessanta quando cominciò a diffondersi il topless. Lo stilista Rudi Gernreich disegnò il monokini, un tipo di costume che lasciava completamente scoperto il seno.

monokini

Oggi scegliamo il costume da bagno in base al nostro stile; ecco le tendenze per quest’estate 2018:

STAMPE GEOMETRICHE

costume geometrie.jpg

I nuovi costumi da bagno per quest’estate 2018 puntano su nuove geometrie micro e macro attraverso stampe o nuovi intrecci con i tessuti.

SCRITTE e RIGHE

Calzedonia

Quest’anno sarà un tripudio di righe, scritte e anche loghi ben in vista.

SPORT COUTURE

costume sportivo.jpg

Già da alcune estati lo stile sport couture è di di tendenza con costumi color block e tessuti performanti. Bikini e interi ispirati agli sport in acqua e sulla spiaggia.

STILE MEDITERRANEO

costume fiori

Le stampe floreali non passano mai di moda, ardua la scelta tra disegni tropicali e fiorellini delicati.

STILE COACHELLA

costumi coachella.jpg

In perfetto stile coachella, il Festival musicale più cool che si tiene ogni anno a Los Angeles; i costumi avranno un aria retrò ed un pò gipsy.

E quindi non ci resta che comprare un nuovo costume da bagno per essere al TOP e goderci questa magica estate…

Advertisements